Bonifiche Autoveicoli

Quando si decide di far fare una bonifica autovetture è necessario valutare attentamente chi esegue il lavoro. Esiste una procedura a cui  ci si deve attenere scrupolosamente.

In genere sono consigliati due tecnici e un paio di ore per completare tutta l’operazione di bonifica elettronica. Ogni tecnico ha dei compiti ben precisi da espletare.

La prima cosa da fare è togliere tutti gli oggetti presenti all’interno della vettura, come ad esempio gli indumenti, la ruota di scorta e svuotare il cassetto porta documenti del cruscotto. Mentre un tecnico svolge questa fase, l’altro tecnico si occupa di analizzare la radio frequenza all’interno della vettura. L’utilizzo di un CPM 700 favorisce l’esecuzione delle bonifiche elettroniche,  tale apparato è l’ideale per ricevere in modo sicuro tutte le microspie presenti, in particolare i segnali GSM dei cellulari.

Il CPM 700 è un ricevitore molto versatile che analizza in real time le frequenze comprese tra i 10 MHz e i 3000 MHZ, questo significa che rileva la maggior parte delle frequenze utilizzate dai sistemi mobili e cellulari, compreso i sistemi Bluetooth  e WiFi a2400 / 2.450 MHZ.

Naturalmente non è il solo attrezzo da utilizzare nella bonifica su autovetture, è necessario abbinare al CPM700 altri apparati ancora più mirati e professionali come l’Oscor Green  e l’Orion. Il primo serve a identificare i sistemi in trasmissione, mentre il secondo rileva gli apparati in  standby .

IMG-20161128-WA0009

Un buon tecnico addetto all’esecuzione della bonifica da microspie deve conoscere tutti questi particolari che sono determinanti se abbinati alla professionalità del bonificatore .  Una cosa importante da eseguire sempre è la rimozione dell’autoradio, perchè solo cosi ci possiamo rendere conto se dietro di essa ci siano installati apparati di monitoraggio cioè microspie.

L’operazione di bonifica elettronica prosegue con il controllo, tramite una sonda,  dei luoghi non accessibili, come le cavità sotto  al cruscotto e dietro ai vari strumenti. Utile e rassicurante controllare il baule e le intercapedini in generale.

Un bonificatore professionale sa che in un’auto ci possono essere decine di falsi allarmi, pertanto nel contesto della bonifica elettronica se ci sono dei dubbi deve necessariamente smontare anche alcune parti della vettura come dimostrato dalla foto sopra riprodotta.bonifica autovetture

In realtà e per ragioni di sicurezza lo smontaggio della vettura dovrebbe essere parte integrante della bonifica elettronica abbinando così il controllo elettronico all’ispezione manuale.

Selavio Bonifiche Srl © Copyright 2018| Via Goito, 11 - 10024 Moncalieri TO | P.IVA 11181180016 | CF. 11181180016 | RSS
Privacy Policy