analisi forense a Torino

Tecnologie per indagini a Torino

L’importanza della tecnologia nella raccolta delle informazioni

Quando si parla di tecniche per l’analisi forense sono incluse tutte quelle attività e quegli strumenti pensati per raccogliere prove oggettive a supporto delle ipotesi investigative. Sebbene il gergo tecnico possa lasciar credere che intercettazioni ambientali e informatiche siano confinate al solo settore della pubblica sicurezza, nella realtà anche fra i privati l’impiego di queste soluzioni è sempre più diffuso. In breve, la raccolta degli elementi probatori è centrale sia nel caso in cui vi siano indagini in corso sia quando si intendono tutelare la propria attività e i propri interessi. Anche grazie all’utilizzo sempre più diffuso di microcamere e software di spionaggio informatico, si è assistito a uno sviluppo crescente e continuativo delle tecnologie proposte. In questo breve pezzo, verranno introdotte alcune delle alternative presenti sul mercato. Per maggiori informazioni sull’analisi forense a Torino, contattate lo staff di Selavio Bonifiche.

Analisi forense: soluzioni per la raccolta di immagini e dati

Le microspie ambientali: sviluppi e prestazioni

Registrare immagini e conversazioni è fondamentale per acquisire dati e investigare. Oggi, le microspie sono particolarmente accessibili in termini di costi. Il settore divide i modelli in due categorie principali: le microspie a radiofrequenza e quelle GSM/UMTS. Le prime hanno un raggio di trasmissione circoscritto. Mentre, le seconde agiscono senza limiti di distanza dal momento che incorporano un SIM card per le trasmissioni. In tutti e due i casi, i nuovi prodotti sono sviluppati per garantire un segnale limpido e il buon funzionamento anche in condizioni contestuali complesse. La performance dipende, chiaramente, anche dalla bontà dell’installazione.

Strumenti per la raccolta di dati e spostamenti

Purtroppo, non sempre è possibile registrare le immagini. Tuttavia l’analisi forense informatica si serve anche dei dati sugli spostamenti. Grazie ai localizzatori satellitari è possibile monitorare l’attività delle persone avendo l’indicazione esatta dei luoghi che hanno visitato. Le due alternative più comuni sono i dispositivi per auto e quelli per cellulari. I primi seguono il movimento delle vetture e hanno il limite di essere inefficaci qualora il soggetto si muova con altri mezzi o a piedi. Quelli per cellulari sono, invece, più sofisticati e funzionali. In altre parole, riescono a seguire il soggetto target ovunque questo porti con sé il telefono. Grazie alla ricerca tecnologica sul GPS, il segnale è nitido e non soffre delle interferenze del passato.

Le bonifiche ambientali e la segretezza dei dati

Se da un lato cresce l’interesse verso le tecnologie per lo spionaggio, dall’altro nasce l’esigenza di tutelare la propria privacy. Per garantire la sicurezza dei propri spazi e la segretezza delle proprie attività è possibile richiedere la bonifica degli ambienti. Il servizio è volto a individuare le microspie e i software presenti in abitazioni, uffici, auto, dispositivi elettronici e altri sistemi. I detector sono rilevatori sofisticati che permettono di controllare l’ambiente quando lo si ritiene opportuno. Questi aiutano a rintracciare, verificare o escludere l’effettiva presenza di microspie. Altre soluzioni come il sistema Voice Crypto sono in grado di occultare efficacemente le informazioni trasmesse via telefono al fine di assicurare le piena riservatezza della conversazione.

 

Per maggiori informazioni sull’analisi forense a Torino e sulle tecnologie utilizzate, non esitate a scrivere