Localizzatori satellitari

Localizzatori satellitari: cosa sono e come funzionano?

localizzatori satellitari sono dei dispositivi elettronici che, tramite l’utilizzo del GPS (sistema globale di posizione), permettono di individuare l’esatta posizione di una persona o di un oggetto, quale che sia la zona del pianeta nel quale esso si trova.

Sembra superfluo, al giorno d’oggi, fornire un introduzione a questa specifica tecnologia, essendo essa diventata parte dell’immaginario comune non solo per mezzo del cinema e della televisione, ma grazie alle nostre stesse esperienze quotidiane. Ciononostante, può essere utile conoscere il funzionamento dei localizzatori satellitari GPS per poter comprendere in quali situazioni essi possono esserci utili.

Il Global Positioning System, ossia il GPS, è un sistema di radionavigazione che utilizza le informazioni fornite da alcuni satelliti per creare autonomamente delle posizioni geospaziali. I localizzatori, i computer ed i telefoni che tutti noi utilizziamo possono determinare la loro posizione con altissima precisione grazie proprio alla tecnologia GPS, o meglio alla comunicazione di segnali tra stazioni radio ed il sistema di satelliti che orbitano intorno al nostro pianeta.

Sono 24, per l’esattezza, i satelliti operativi che compongono il Global Positioning System, ai quali se ne aggiungono 3 di riserva pronti ad attivarsi in caso dei satelliti smettessero di funzionare. Quando un dispositivo individua la propria posizione, esso localizza almeno 4 dei satelliti presenti in orbita; calcola così la propria distanza da ciascun satellite localizzato; infine, determina la propria posizione tramite il metodo della trilaterazione dei dati ricavati.

La comunicazione tra il dispositivo e la rete di satelliti avviene in brevissimo tempo, quasi in tempo reale potremmo dire, e permette quindi di determinare la posizione del dispositivo in qualsiasi momento, ma anche di tracciarne il percorso qualora sia in movimento.

Localizzatori satellitari: perché e quando utilizzarli?

Oggi l’opinione pubblica sembra essere focalizzata su una prospettiva paranoica nei confronti dei dispositivi di geolocalizzazione, i quali invece svolgono molte funzioni utili e, spesso, permettono di salvare delle vite.

Cominciamo riflettendo sui molto diffusi localizzatori satellitari per auto: in caso di furto, permettono alle forze dell’ordine di ritrovare prontamente il vostro mezzo; in caso di incidente, invece, alcune auto dotate di localizzatore possono inviare un SMS al servizio di soccorso indicando la vostra esatta posizione; i veicolo di ultima generazione, poi, possono trasmettere al vostro smartphone informazioni sulle officine nei dintorni (da non sottovalutare quando si viaggia spesso); infine, questi localizzatori garantiscono la sicurezza degli autisti di carichi preziosi, in quanto la loro posizione è trasmessa in tempo reale alle forze dell’ordine in caso di assalto al mezzo.

localizzatori satellitari possono inoltre essere utilizzati per individuare la posizione dei propri cari. Si pensi, ad esempio, al caso di un bambino ipercinetico: nel caso si perdesse di vista, quale che sia il motivo, sarebbe possibile localizzarlo immediatamente ed impedirgli di perdersi o farsi male. Anche in caso di anziani che soffrono di Alzheimer un localizzatore satellitare può rivelarsi estremamente utile, qualora essi dovessero perdersi e non ritrovare la strada di casa.

A questi utilizzi, possono aggiungersi la localizzazione di animali domestici e di beni di valore suscettibili di furto, nonché l’utilizzo di localizzatori per operazioni di controspionaggio.

Se siete interessati a sapere di più sui localizzatori satellitari a Torino, non esitate a contattare Selavio Bonifiche.